Android P, in arrivo il supporto al doppio Notch

Con Android P ci sarà il supporto al doppio Notch, ma a cosa servirà?

di Maria Di Bianco 9 maggio 2018 10:57

Sono molti gli utenti che acquistano un nuovo smartphone soprattutto per gli aggiornamenti del sistema operativo. Tale situazione riguarda in modo più ossessivo gli appassionati di Android, con la costante necessità di avere il proprio smartphone sempre aggiornato all’ultima release del sistema operativo.

Se c’è chi ancora deve ricevere Android Oreo, è ormai da tempo che si parla di Android P, in presentazione nella giornata di ieri ed in arrivo a breve con i nuovi smartphone di casa Google. Come sempre saranno i device dell’azienda di Mountain View ad avere la precedenza, come anche i dispositivi Android One e piano piano saranno aggiornati gli altri top di gamma. Le ultime novità riguardanti Android P mettono in evidenza il supporto al fatidico Notch, ormai presente sui principali top di gamma di casa Android e non solo sull’iPhone X. In realtà si parla di ben due Notch da poter gestire in maniera contemporanea da Android P.

Non è chiaro perché ci sia questa particolare caratteristica, ma dal “notch simulator” presente all’interno della preview di Android P, si può notare come possa apparire il display con due Notch presenti. In poche parole il simulatore fa riferimento non solo al Notch superiore, ma anche ad un secondo posizionato in basso al display. Cosa significa questo? Probabilmente si potrà assistere anche a dispositivi Android aventi il doppio Notch, ma non è chiaro se sarà così.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: android p
Commenti