ƒ

Cosa dà in più Ligthroom 4

Un set completo di strumenti per la fotografia digitale che consentono di gestire in modo ottimale il workflow fotografico.

di Ilaria Fedele 24 maggio 2012 14:08
Lightroom 4-editing immagini

La quarta versione di Photoshop Lightroom è dedicato ai più esigenti fotoamatori e ai professionisti. Lightroom 4 aiuta l’utente nelle attività post-scatto, seguendo un workflow razionale che inizia con l’importazione e classificazione delle immagini, le ottimizza e le stampa, a monitor e sul Web.
Lightroom è un’applicazione di Photoshop ma è profondamente diversa da Photoshop che è un’applicazione per il ritocco di singole immagini a livello di pixel e per la creazione di fotocomposizioni. Inoltre è un software per la gestione della libreria fotografica con strumenti per l’organizzazione, l’archiviazione e la ricerca ed effettua operazioni simultanee su immagini multiple e integra strumenti di editing per ottimizzare le immagini definitive, siano esse scattate da macchina fotografica o da smartphone.

La schermata iniziale di Lightrom è suddivisa in sei sezioni, come quella della versione precedente. Nella parte centrale appare l’immagine e ai lati i vari pannelli. La zona provino e la barra menù sono in basso. Le diverse tappe di lavoro si trovano nella parte superiore della finestra. Nella sezione sequenza di lavoro si presentano anche due nuove funzionalità: Libro e Mappa. Libro permette di creare fotolibri e stamparli . Mappa visualizzare le immagini sulla cartina di Google in base alle coordinate Gps integrate o ai riferimenti geografici inseriti a mano.
Il modulo Libreria ora semplifica la riorganizzazione dei file permettendo di inserirli in cartelle multiple e supporta in modo ottimale i video di smartphone e fotocamere digitali di ultima generazione.

Il modulo Sviluppo assieme alla Libreria formano il database relazionale che contiene le informazioni delle immagini provenienti dalla fotocamera e i dati inseriti dall’utente oltre a quelli forniti in corso di elaborazione dal programma stesso.
I dati così raccolti vanno in due file, nel file Catalogo e nel file Anteprime per la visualizzazione delle miniature, delle immagini a risoluzione dello schermo e delle anteprime 1:1. Il nuovo aggiornamento, quindi, produce risultati raffinati che soddisfano i fotoamatori più sofisticati ed esigenti.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti